Un protocollo d’intesa di filiera per più grano duro di qualità italiano

 

Partendo dal presupposto che l’Italia è il principale produttore europeo di frumento duro e leader mondiale nella produzione di pasta ma che, per restare competitivi, ai nostri pastifici servono grandi quantitativi di grani di alta qualità non disponibili nella quantità necessaria, Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, Confagricoltura, CIA, Copagri, Aidepi e Italmopa hanno siglato un protocollo d’intesa che prevede la collaborazione fra agricoltori, cooperative, pastai e industria molitoria volta ad aumentare la disponibilità di grano duro italiano di qualità.
Pur essendo leader nel mondo per produzione (3,6 milioni di tonnellate annue) ed export (2 milioni di tonnellate) di pasta, queste associazioni affermano che tale primato è a rischio per tre motivi: in primo luogo, la forte concorrenza internazionale, specie da Turchia e Egitto, che pur con un prodotto di qualità inferiore stanno erodendo quote di mercato alla pasta italiana, forti anche del supporto dei rispettivi Governi. Inoltre, un debole sostegno da parte del Sistema Paese in Italia ha sensibilmente concorso nel tempo a scavare un solco, in termini di competitività, crescita e sostegno all’export, tra l’agroindustria pastaria italiana e quella europea ed extra europea. Infine, l’offerta di grano italiano, già penalizzata da un’eccessiva polverizzazione, è spesso non pienamente adatta alle esigenze qualitative dei mugnai e dei pastai e la mancanza di strutture di stoccaggio adeguate rende difficile la valorizzazione e la classificazione della materia prima, che quindi viene ricercata sui mercati esteri.
Il protocollo d’intesa, i cui firmatari rappresentano complessivamente poco meno della metà di tutta l’agroindustria italiana per un valore di circa 60 miliardi di euro, vuole essere una risposta concreta, volontaria e “di squadra” ad alcune criticità di filiera che ostacolano la crescita del settore. Per rendere operativo il protocollo di filiera, verranno istituiti dalle organizzazioni tre gruppi di lavoro che opereranno, rispettivamente, sulla parte agronomica, su ricerca e sviluppo e sulla comunicazione.
Il documento prevede interventi a livello di incentivi e premi di produzione per l’agricoltura nazionale virtuosa e sostenibile, miglioramento dei sistemi di stoccaggio, ricerca e sviluppo di nuove sementi, concentrazione dell’offerta, sicurezza, tracciabilità e comunicazione.

Shop Online

Chiriotti Editori Book Store

shop.chiriottieditori.it

FoodExecutive

FoodExecutive

www.foodexecutive.com

Pasticceria Extra

pextra home

Pasticceria Internazionale Extra

www.pasticceriaextra.it


Copyright © 1998-2017 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@chiriottieditori.it | Disclaimer